fbpx

Maggio 2, 2020

Autoritratto in quarantena – Come ho costruito un set in miniatura

English version here.

Conoscete Frances Glessner Lee? Viene considerata la madre della criminologia moderna. Si dice anche che abbia ispirato il personaggio della mitica Jessica Fletcher in Murder, she wrote (La signora in giallo, insomma). Un po’ di tempo fa mi sono imbattuta nella sua storia ascoltando il podcast “Morgana” di Michela Murgia, caldamente consigliato dalla mia amica e collega Claudia. Ne sono rimasta affascinata e mi sono subito messa alla ricerca delle sue case di bambola: Frances Glessner Lee costruiva infatti miniature per rappresentare scene di delitti.

Il criceto nella mia testa a questo punto ha iniziato a far girare la ruota a tutta velocità: volevo costruire delle stanze in miniatura, fotografare le modelle in studio e mettere tutto insieme su Photoshop. Tutto senza sapere niente di miniature ovviamente.

Un’altra cosa che non sapevo ancora è che pochi giorni dopo saremmo finiti tutti in quarantena. Avevo già comprato alcune cose per iniziare a costruire la mia prima miniatura, e improvvisamente avevo un sacco di tempo a disposizione.

Questa era la situazione iniziale. Un’idea abbozzata mentre ascoltavo le notizie che arrivavano e tanta voglia di fare. Non avevo mai costruito niente del genere, ma lasciatemi dire che da bambina ero campionessa in costruzione di mobili di cartone per le barbie (e vestiti con gli scampoli che a mia mamma non servivano più, ma di questo ne parliamo un’altra volta). Cosa avrebbe fatto la bambina di sette anni che è in me? Avrebbe improvvisato, chiaro. Niente di troppo diverso da quello che fa la trentenne che è in me.

Ho iniziato incollando la carta da parati ai pannelli che avrei usato per la struttura
Preparato il battiscopa dipingendolo di bianco
E incollato il pavimento a uno dei pannelli della la struttura

A questo punto ho pensato che forse, e dico forse, sarei riuscita davvero a mettere in piedi una stanza in miniatura e mi sono lanciata: ho messo insieme le pareti e il pavimento e ho iniziato a creare la rampicante, con un’operazione di incollaggio selvaggio da cui sarei riemersa più di sei ore dopo (chiamiamola mindfulness, amici).

Nel frattempo, la mia fantastica mamma ha cucito per me lenzuola e cuscini per il letto. Alla fine si è presentata con questo cuscino meraviglioso. Io l’avevo semplicemente implorata di aiutarmi a far sembrare quell’affare un letto vero.

Set finito!
Sapevo già cosa volevo, la luce e i colori che avrei usato e dove mi sarei incollata (passatemi il termine) nell’inquadratura. Quindi ho fotografato prima la “stanza” e poi me seduta sul divano di casa, cercando di replicare la stessa luce e la stessa prospettiva, in modo da avere vita facile su Photoshop poi.

Col senno di poi, avrei voluto filmare il processo di editing. Lo farò la prossima volta!

BEFORE
BEFORE
BEFORE
AFTER
AFTER

Vi lascio con il prima e dopo di questo esperimento che mi ha permesso di uscire di casa senza uscire davvero e, se vi va, aspetto i vostri feedback. Potete condividere questo articolo usando i pulsanti qui sotto.

A presto!

Alessandra

Condividi

COMMENTI
EXPAND

Great customer service. Would definitely recommend. Philipa Alvy Keelia

Quality posts is the crucial to interest the users to go to see the web site, that’s what this website is providing. Konstanze Rick Dulci

A excellent article, I just given this onto a colleague who was doing a analysis on this. And he ordered me lunch because I found it for him :). So let me rephrase that: Thankx for taking the time to talk about this, I feel strongly about it and enjoy learning more on this topic. If possible, as you become expertise, would you mind updating your blog with more info? It is extremely helpful for me. Sherye Noach Rodd

Bonjour, ton blogue est très réussi! Je te dis bravo! C’est du beau boulot! 🙂 Alessandra Leif Stephens

Da queste parole esce fuori tutta la passione che hai dentro! È uno spettacolo leggerti, bravissima❤️

Ein guter Blog! Ich werde ein paar von diesen Lesezeichen .. Joannes Tomaso Tarttan

Ein guter Blog! Ich werde ein paar von diesen Lesezeichen .. Clara Tully Wulf

Veramente brava! Ho visto come hai realizzato il tutto e sono rimasto a bocca aperta ? complimenti!!! Non vedo l’ora di poterti conoscere personalmente, se ricordi un po’ di tempo ti chiesi se potevi farmi una foto per il mio profilo professionale. Grazie e a presto!!!

Ciao Francesco, certo che ricordo! Grazie mille, ti aspetto in studio appena sarà possibile ?

Che bello leggerti. Scrivi benissimo e trovo molto interessante sapere come sei arrivata a questo capolavoro. Incredibile quanto un ambiente di fantasia mi sembri più reale della realtà. Grazie pr averlo confiviso ?

Grazie di esserci sempre ❤️

LASCIA UN COMMENTO